Nell'antico Borgo S. Giacomo, nelle immediate vicinanze della chiesa e dell'orologio di S.Giacomo, sorge Casa Lopez, elegante dimora costruita tra gli ultimi anni del '700 ed i primi del '800.

L'edificio fu, quasi certamente, commissionato da Fortunato Lopez, il quale vi ha risieduto con la propria famiglia. I Lopez ne sono rimasti proprietari fino agli anni '60 dello scorso secolo.

Sul finire dell'800, la struttura fu interessata da consistenti lavori di ampliamento dell'ala a sud, che ne tracciarono l'attuale configurazione strutturale. Gli elaborati tecnici rinvenuti, che documentano tali interventi architettonici, portano la firma dell'Ingegnere-Architetto Ruggiero Lopez, nipote di Fortunato, nonché membro della commissione edilizia del municipio di Barletta ed eletto, nel 1904, consigliere comunale.

Esternamente, sulla facciata laterale che da su vico Sipontina, non vi sono palesi tracce dei suddetti interventi di ampliamento, anche se, osservando attentamente, è possibile notare la diversa lavorazione del bugnato in pietra di Trani che riveste la parte bassa dell'edificio. Gli ambienti interni, invece, testimoniano inequivocabilmente la diversa tecnica costruttiva utilizzata per i solai.

 

I lavori furono terminati il 10 maggio 1890, come attesta una tavola in legno, rinvenuta durante i recenti restauri, su cui è inciso "Ricostruito alli 10 Maggio 1890" e che porta la firma di Giuseppe Lopez, figlio di Fortunato.  

Negli ultimi decenni vi sono stati svariati cambi di proprietà, l'edificio ha subito un'alterazione irrazionale degli spazi interni, l'occultamento e, purtroppo, la parziale distruzione dell'apparato decorativo. 

I lavori di restauro del primo piano dello stabile, ultimati nel 2011, hanno consentito di riscoprire singolari caratteristiche: i moderni controsoffitti celavano soffitti lignei decorati con tempere secche, numerosi strati di smalto sulle antiche porte nascondevano decorazioni ottocentesche eseguite con tempere grasse e foglia argento.

L'accurato restauro ha riportato alla luce queste peculiarità, occultate da anni d'incuria, restituendo dignità architettonica a Casa Lopez e riportando l'abitazione all'antico splendore.